Isolamento acustico prezzi e agevolazioni previste

Isolamento acustico prezziQuando ci si accinge ad isolare la casa o il luogo di lavoro è importante avere buoni prezzi ma anche poter usufruire di sgravi fiscali previsti dalla legge.

Il tuo progetto di insonorizzazione è importante e, per tale motivo, si deve fare del proprio meglio per assicurarsi che sia completato correttamente, dall’inizio alla fine. Se non hai mai realizzato un progetto in stile fai-da-te prima d’ora, potresti sentirti un po’ sopraffatto, e questo è OK.

Read moreIsolamento acustico prezzi e agevolazioni previste

Cancellare fallimenti con il Dr. Zaratti

cancellazioni-fallimentiSubire un fallimento oggi, non deve più rappresentare un problema ingestibile per l’imprenditore, poiché le nuove politiche che disciplinano il fallimento concorrono a risollevare l’imprenditore da situazioni pregiudizievoli agli occhi di banche o dello stesso sistema informatico di consultazione dati del Cerved.

Read moreCancellare fallimenti con il Dr. Zaratti

Mutui Inpdap

L’Inpdap, ovvero l’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti della Amministrazione Pubblica, permette ai propri iscritti di avere diritto, in base a una graduatoria redatta trimestralmente, a prestiti e mutui per l’acquisto di un immobile destinato ad abitazione e normalmente sono concessi per l’acquisto della prima casa o per la ristrutturazione ed hanno durata variabile da 10 a 30 anni. Possono assumere sia forma di mutui a tasso fisso che di mutui a tasso variabile.

Read moreMutui Inpdap

Finanziamenti Ristrutturazione

Il Finanziamento per la Ristrutturazione può essere richiesto per tutti quei lavori da effettuarsi sugli immobili che risultino come prima o seconda abitazione, allo scopo di rendere maggiormente confortevole o più sicuro l’ambiente domestico.

Ovviamente l’immobile deve essere di proprietà del richiedente o della famiglia dello stesso e deve corrispondere alla residenza del nucleo familiare.

Il Finanziamento Ristrutturazione possiede le medesime caratteristiche del Mutuo per l’acquisto della prima casa, ma é spesso maggiormente vantaggioso per quanto concerne i tassi di interesse che vengono applicati, che in tale circostanza sono difatti più bassi, almeno nella stragrande maggioranza dei casi.

In questi termini ci si trova ad offrire al richiedente la possibilità di avere delle rate molto agevolate, se paragonate a quelle solitamente pagate per un comune finanziamento o mutuo di acquisto.

C’è inoltre da considerare che ciò è agevolato anche perché, nella maggior parte dei casi, il costo di una ristrutturazione difficilmente supera quello di acquisto dello stesso immobile, ed è, anzi, spesso assai inferiore.

Aggiornamenti e novità sui finanziamenti ristrutturazione e restauri edili

Ma In quali casi è possibile richiedere un Finanziamento Ristrutturazione? Solitamente il Finanziamento Ristrutturazione, come già accennato, può essere richiesto in caso di volontà di ristrutturazione della prima e/o della seconda casa, e tale finanziamento va richiesto seguendo una chiara regolamentazione (come d’altronde avviene per ogni forma di finanziamento).

Esistono tre diverse tipologie di ristrutturazione per le quali è prevista la possibilità di richiedere un finanziamento che va sotto questa categoria:

Manutenzione Straordinaria, questa forma di ristrutturazione è attuata per lavori di grande importanza, atti a rendere maggiormente sicuro e confacente alle regole di abitabilità l’immobile; un esempio è il consolidamento dello stesso e la ristrutturazione delle parti fondamentali di un’abitazione.

Ristrutturazione di Grandi Opere, questa rientra nei casi di ampliamento degli immobili, nel posizionamento di prefabbricati e nella creazione di parcheggi.

Manutenzione Ordinaria, questa è la più banale e diffusa tipologia rientrante in piccoli lavori di manutenzione degli immobili.

Finanziamenti Agricoltura

Essendo l’agricoltura un’attività attorno a cui, ancor oggi, gravita gran parte dell’economia nazionale, era ovvio che nascessero leggi e forme di credito atte ad agevolare quest’attività fornendo agli imprenditori agricoli particolari appoggi sul fronte creditizio.

Il fronte agricolo è stato infatti fortemente colpito dalla crepa creatasi a causa di quelle grosse aziende insolventi che avevano contratto più d’un miliardo di euro di debiti e con circa 1000 dipendenti.

A favore della sanatoria prevista per tali macro-aziende e per dare una spinta agevolava a quegli imprenditori che gli avessero conferito i propri prodotti, dando loro appoggio nelle proprie risorse, per le manovre atte a chiudere il buco, con strategie di marketing attuate dai consulenti incaricati, sono state varate numerose leggi che davano a tali imprenditori innumerevoli vantaggi sul piano del credito.

A tale scopo infatti è stato varato il DECRETO-LEGGE 27 gennaio 2004, n. 16. Esso tratta, come letteralmente specificato nel titolo del decreto: Disposizioni urgenti concernenti i settori dell’agricoltura e della pesca.

Tale decreto riporta vantaggi anche per le aziende di autotrasporto che vantino crediti nei confronti di tali grandi aziende insolventi e nei confronti del settore imprenditoriale relativo alla pesca.

Aggiornamenti e novità sui finanziamenti agricoltura

In questa maniera si è voluto dare un forte incentivo a tutte quelle aziende che in Italia hanno fatto fiorire la nostra economia, preservando l’identità originaria del paese, senza bloccare il processo evolutivo che porta l’economia a girare in maniera positiva per il benessere generale, anche in favore di tutte quelle aziende che non rientrano nel settore specifico.

L’economia infatti, é costituita di diversi settori, ma trova nel nostro paese, il suo cuore portante nell’agricoltura. Questo rende chiara l’importanza di questo settore imprenditoriale.

Di qui la necessità di agevolazioni per l’ottenimento di credito finanziario, come finanziamenti agricoli per scopi di ampliamento del settore stesso, a tale categoria. Inoltre, essendo l’economia di base fondata sul settore agricolo è ovvio che si tratta di investimenti per imprenditori con un basso margine di rischio.